Come utilizzare il targeting per emoji di Twitter per le inserzioni

La comunicazione visiva ha fatto molta strada. Dalle pitture rupestri ai tweet, dalle e-mail agli hashtag, ci siamo adattati perfettamente al linguaggio in continua evoluzione nella nostra vita quotidiana.

Oggi, le emoji sono sempre presenti nella nostra comunicazione quotidiana- sia che si tratti di una redditizia opportunità di branding à la KIMOJI di Kim Kardashian West, o goffamente intrufolarsi nelle elezioni presidenziali statunitensi.

Con il 92% degli utenti di Internet che adottano emoji nel loro lessico quotidiano, è chiaro che hanno sopportato la prova del tempo. E da umili origini nel 1991 come il fratello maggiore del colon e la coppia di parentesi di chiusura, hanno fatto molta strada. Dai un'occhiata a questo tracker dal vivo in tempo reale di tutte le emoji attualmente in uso su Twitter – l'avviso di epilessia parla da sé.

Twitter emoji tracker

Curiosità: Originariamente significa pittografo, la parola emoji deriva dal giapponese e ("immagine") , moji (z –‡, "carattere").

Che cosa significa questo per gli inserzionisti

Gli inserzionisti che cercano di creare un senso di comunità e di stabilire un rapporto con i loro consumatori devono parlare la stessa lingua. Il rapporto Cassandra ha scoperto che quattro Millennial su 10 hanno detto che preferirebbero usare le immagini per comunicare contro le parole da solo, e i marchi stanno prendendo nota.

Nel mese di dicembre, General Electric ha lanciato la sua campagna Snapchat "Emoji Science", dove gli utenti potevano inviare emoji alla società, e ricevere un messaggio con un esperimento scientifico. Negli Stati Uniti, i clienti di Domino's Pizza possono ora semplicemente SMS o twittare un emoji per la pizza per effettuare un ordine.

Gli esempi sono infiniti. Usare emoji nella messaggistica del marchio non è un fenomeno nuovo, ma essere in grado di raggiungere i consumatori prendendo di mira le emoji che usano?

Twitter Emoji

Come funziona

Gli inserzionisti possono raggiungere gli utenti in base alle emoji nelle loro query di ricerca, nei Tweet recenti e nei Tweet con cui hanno recentemente intrapreso sfruttando il targeting per parole chiave di Twitter. Questa offerta esclusiva API è disponibile attraverso una manciata di partner ufficiali di Twitter selezionati come AdParlor.

Tweet con Emoji

Gli inserzionisti possono sfruttare sia il targeting per inclusione che quello di esclusione in base alle emoji, proprio come farebbero con le parole chiave:

  • QUALSIASI: Includi o escludi "emoji_icecream-conoemoji_icecream-cono" scritto in qualsiasi ordine, con qualsiasi altra emoji
  • PHRASE: Includere o escludere "emoji_icecream-conoemoji_icecream-cono" scritto in questo ordine, con qualsiasi altra emoji
  • ESATTO: Includi o escludi emoji_icecream-conoemoji_icecream-cono"" scritto in quell'ordine, senza altre emoji

Le emoji possono anche essere indirizzate in combinazione con parole chiave, che consentono agli inserzionisti di raggiungere con precisione gli utenti giusti, con messaggi altamente personalizzati, al momento giusto.

Per esempio:

  • Mira alle persone che twittano emoji alimentari per aiutarli a soddisfare le loro voglie.
  • Raggiungi le persone che guardano il calcio: combina il targeting emoji con il targeting per parole chiave per personalizzare i messaggi in base alla loro squadra preferita per aumentare il coinvolgimento.
  • Entra in contatto con le persone che hanno espresso sentimenti: crea quella "sensazione di comunità".

Richiedi feedback sotto forma di emoji: questo richiede meno sforzo da parte degli utenti e fornisce più informazioni di un numero su scala.

Questo livello di targeting unico sblocca un'opportunità precedentemente non sfruttata per gli inserzionisti sul mercato. È interessante notare che i consumatori e i marchi usano le emoji in modo diverso: i consumatori in genere usano emoji per esprimere se stessi e trasmettere emozioni, mentre i marchi usano emoji per attirare l'attenzione e richiamare le emozioni – qualcosa da tenere a mente quando si costruisce la strategia di destinazione e si crea la tua messaggistica.